.
........... Eranos Program 2019, Programma Eranos 2019

........... The 2019 program is possible thank to the generosity of the following agencies:
...........Comune di Ascona, Cantone Ticino, Valeur Investments; EFG Bank,

........... . ... ....... ............................................PDF PROGRAM 2019
...........

.
.
........Eranos-Jung Lectures (EJL) 2019:
.
........ Policies and Techniques Of Fear/ Politiche e tecniche della paura
.
........ - 15.02.19, EJL01, E Lisciani (Uni Salerno) "Paura e Potere"
........ - 17.05.19, EJL02, R. Ronchi (Uni L'Aquila) Libertà e paura, la metafisica del populismo
........ - 04.10.19, EJL03, L. Zoja (IAAP Milano) "La nuova Paura"
........ - 08.11.19, EJL04, D. Susanetti (Uni Padova) "Paura e coraggio della parola..."
........ - 06.12.19, EJL05, F. Merlini (Eranos) "Paura e crisi dell'identità"
.......

  • L'edizione 2019 delle Eranozs-Jung Lectures intende riflettere sulle forme della paura ai giorni nostri, ponendo le seguenti domande: di che cosa è il nome "paura", oggi? Perché ci sono momenti in cui sembra conveniente (e a chi?) alimentare il sentimento della paura attraverso una più o meno raffinata messa in scena di orizzonti della minaccia? Di che cosa è sintomo questo sentimento, quando lo avvertiamo come una costante allarmante delle nostre vite, e perché esso è sempre così disponibile a lasciarsi nutrire? Esiste un'arte della paura? Chi sono, oggi, i "signori della paura"?
    È attraverso uno sguardo pluridisciplinare che cercheremo di venire a capo di queste domande, con l'intenzione precisa di offrire alcuni strumenti per smascherare i meccanismi attraverso cui la paura viene provocata ad arte, cercando allo stesso tempo di comprendere quale sia la radice antropologica della paura.
  • The 2019 edition of the Eranos-Jung Lectures intends to reflect on the forms of fear today, asking the following questions: what does the name 'fear' mean today? Why are there times when it seems convenient (and to whom?) to feed the feeling of fear through a more or less refined staging of horizons of threat? What is this feeling symptomatic of, when we feel it as an alarming constant in our lives, and why is it always so willing to let itself be nourished? Is there an 'art of fear'? Who are the 'lords of fear' today? It is through a multidisciplinary approact that we will try to answer to such questions, with the precise aim of offering some tools to unmask the mechanisms through which fear is artfully provoked, while trying to understand what the anthropological root of fear is.

    .

.

.

.
........ The Eranos' School (ESC) 2019:
.

  • - 25.05.19, ESC-01, (Monte Verità) AAVV
    L'Arte di CG Jung....
    Per Carl Gustav Jung l'arte fu l'amorosa compagna segreta di tutta la vita. Disegnò, dipinse, scolpì, intagliò il legno, progettò architetture con la maestria e la versatilità di un artista rinascimentale. Pochissimi, tuttavia, ne conoscevano il talento fuori del comune, perché egli decise di non rendere pubbliche le sue opere. Il mondo rimase quindi stupefatto quando nel 2009, a quasi cinquant'anni dalla morte, venne dato alle stampe Il Libro rosso, l'inedito forse più strabiliante dell'intero Novecento, dove Jung calligrafò la sua potente visione dell'inconscio, illustrandola con tavole degne della migliore tradizione miniaturistica del Medioevo. Da allora, l'artista che non volle mai chiamarsi tale occupa il posto che gli spetta anche nella storia dell'arte, oltre che nel pensiero contemporaneo. Ma molto rimaneva da scoprire. Al desiderio di ammirare finalmente i tesori mai usciti dagli archivi di famiglia risponde, ora, L'arte di C.G. Jung, recentemente edito dalla Fondazione delle Opere di C.G. Jung.
    The landmark publication of C.G. Jung's The Red Book in 2009 spurred enormous interest in Jung - not just as a founding figure in modern psychology but also as a creative man with tremendous figurative and ornamental flair and a vibrant eye for colour. Expanding beyond that singular achievement, The Art of C.G. Jung presents a comprehensive display of Jung's creative legacy, exploring through text and image Jung's encounters with visual art as maker, collector, and viewer. While in his lifetime Jung did not wish to be considered an "artist" and published his visual work anonymously, the images reproduced here demonstrate the attainment of fully realised artistic ambitions. Edited by the Foundation of the Works of C.G. Jung, The Art of C.G. Jung beautifully mirrors the intellectual and personal development so renowned in Jung's writings.
  • .- 19.10.19, ESC-02, (Monte Verità) AAVV
    Mundaneum. Oriente e Occidente nel mondo globale....
    "Mundaneum" - dal nome scelto da Le Corbusier e Otlet per un centro culturale mondiale situato a Ginevra - è il titolo di un ciclo di appuntamenti dedicati alle trasformazioni del mondo globale e alle sfide che lo investono; un luogo di incontro tra discipline diverse, un laboratorio pubblico di idee per conoscere e comprendere il presente.
    'Mundaneum' - from the name chosen by Le Corbusier and Otlet for a world cultural centre located in Geneva -is the title of a series of events dedicated to the transformations of the global world and the challenges that affect it; a meeting place for different disciplines, a public laboratory of ideas to know and understand the present..

..

 

.

.
.page Top Program 2019


Eranos Tagung 2019
.

Moscia, 04-07 September 2019

I Nomi dell'Assoluto 
Culture ed epoche al cospetto del fondamento:
Mito, Religione, Scienza
The Names of the Absolute
Cutures and Eras in the Facing of the Fundaments:
Myth, Religion, Science
Les Noms de l'Absolue
Cultures et èpoques face au fondement:
Mythe, Religion, Science

Click to get Flyer

Click to get full Program

Synopsis
.
Dio, Essere, Uno, Tutto, Principio, Eternità, Origine: sono nomi attraverso i quali nei secoli si è cercato di nominare qualcosa che è al di là del visibile, e forse della ragione, e tuttavia lo istituisce e compenetra dandogli forma e senso. Qualcosa che risiede però anche sempre oltre le nostre capacità cognitive, logiche e razionali, e che tuttavia non è del tutto precluso all'esperienza o all'intuizione: un fondamento con il quale la ragione e la conoscenza non smettono di confrontarsi, senza però mai riuscire a venirne a capo per una incommensurabilità che mette in gioco la nostra stessa finitudine. Quanti e quali nomi sono stati dati all'"Assoluto"? A che cosa risponde questa necessità di nominare ciò che la conoscenza incontra come non padroneggiabile e in ultima analisi inconoscibile?

God, Being, One, All, Beginnings, Eternity, Origin - these are names through which, over the centuries, humanity has tried to name something that is beyond the visible (and perhaps beyond reason) and yet establishes and penetrates it, giving it form and meaning. Something which, however, always resides beyond our cognitive, logical, and rational capacities, and which nevertheless is not completely precluded from experience or intuition: a foundation with which reason and knowledge never cease to confront each other, but never succeed in coming to terms with it because of an incommensurability that puts our own finitude into play. How many and which names have been given to the 'Absolute'? What does this need to name what knowledge meets as unmanageable and ultimately unknowable answer?

Dieu, être, Un, Tout, Principe, éternité, Origine : ce sont des noms à travers lesquels, au cours des siècles, nous avons essayé de nommer quelque chose qui est au-delà du visible et peut-être au-delà de la raison, mais qui l'établit et le pénètre, lui donnant forme et sens. Quelque chose qui, cependant, se situe toujours au-delà de nos capacités cognitives, logiques et rationnelles, et qui, cependant, n'est pas complètement exclu de l'expérience ou de l'intuition : un fondement sur lequel la raison et la connaissance ne cessent de s'affronter, mais ne parviennent jamais à l'accepter pour une incommensurable qui met notre propre finitude en jeu. Combien et quels noms ont été donnés à l' « Absolu » ? Qu'est-ce qu'il faut faire pour nommer ce que le savoir rencontre comme une réponse ingérable et finalement inconnaissable ?

 

Relatori / Speakers / Conférenciers:
- Hervé Clerc (Agence France-Presse),
- Adriano Fabris (Università di Pisa),
- Franco Ferrari (Università di Salerno),
- Franco Giudice (Università di Bergamo),
- Grazia Shögen Marchianò  (Fondo Scritti Elémire Zolla, Montepulciano),
- Silvano Tagliagambe (Università di Sassari),
- Amelia Valtolina (Università di Bergamo),
- Giovanni Ventimiglia (Universität Luzern),
- Vana Xenou (National Technical University of Athens NTUA),
- Paolo Zellini (Università degli Studi di Roma "Tor Vergata")

Con traduzione simultanea dall'inglese all'italiano

A simultaneous translation from Italian into English will be provided

.






.



.page Top Program 2019

Introduction

Since 2011, the Eranos Foundation focussed part of its program to the series of evening conferences called Eranos-Jung Lecures and held at the Monte Verità.
The leading theme of the EJL for the year 2018 was Who has kidnapped out Time? For the coming year Eranos proposes to dedicate the EJ-lectures to the theme of Policies and Sztrategies of Fear
The Eranos Tagung 2019 will be dedicated to the theme "The Names of the Absolute" and will be opened to the public according to the capacity of the lecture hall in Moscia.
In 2019 we still shall offer one workshops under the title The School of Eranos (Mundaneum 19.10.2019). The program details and coordinates will be regularly displayed on this web site and communicated to our registered friends and followers.
The Eranos Foundation Council welcomes all the interessees to keep following our program and to join these various activities in the year corresponding to the 86th anniversary of Eranos.

.Introduzione

Dal 2011 la nostra Fondazione ha incentrato il suo programma sulle cosiddette Eranos-Jung Lectures, conferenze serali al Monte Verità che hanno avuto un grande successo.
Nel 2018 il tema conduttore delle EJL era Chi ha rubato il nostro Tempo?. Per la serie di quest'anno Eranos propone di dedicare le EJL al tema Politiche e tecniche della paura
La Eranos Tagung 2019 avrà invece come tema "I Nomi dell'Assoluto" e concederà accesso al pubblico interessato fino a completamento della capacità di accoglienza della sala conferenze di Moscia, perpetuando il simposio di sabato.

Anche nel 2019 offriremo un workshop della serie denominata La scuola di Eranos (Mundaneum 19.10.19).
I dettagli di tutte le componenti del programma saranno regolarmente aggiornati su questo WEB site e saranno comunicati al pubblico registrato sul nostro indirizzario.
La Fondazione invita tutti gli interessati a continuare a seguirci con fedeltà e ad aiutarci ad allargare la cerchia del nostro pubblico nell'anno che corrisponde all'86mo annversario di Eranos.


.

.




.
.
.

Rassegna Eranos-Jung Lectures 2019, Evento 01,
Enrica Lisciani Petrini, "Paura e Potere"
Conferenza, Monte Verità, venerdì 15.02.19, 1830 h

Conferenza in Italiano

 


.page Top Program 2019

Coordinate: venerdì, 15 febbraio2019, Monte Verità, 1830 Auditorio

L'edizione 2019 delle Eranos-Jung Lectures intende riflettere sulle forme della paura ai giorni nostri, ponendo le seguenti domande: di che cosa è il nome "paura", oggi? Perché ci sono momenti in cui sembra conveniente (e a chi?) alimentare il sentimento della paura attraverso una più o meno raffinata messa in scena di orizzonti della minaccia? Di che cosa è sintomo questo sentimento, quando lo avvertiamo come una costante allarmante delle nostre vite, e perché esso è sempre così disponibile a lasciarsi nutrire? Esiste un'arte della paura? Chi sono, oggi, i "signori della paura"? È attraverso uno sguardo pluridisciplinare che cercheremo di venire a capo di queste domande, con l'intenzione precisa di offrire alcuni strumenti per smascherare i meccanismi attraverso cui la paura viene provocata ad arte, cercando allo stesso tempo di comprendere quale sia la radice antropologica della paura.

Programma della serata:
-
"Paura e Potere"
. Prof. Enrica Lisciani Petrini (Univ. di Salerno)
- Chairman, Fabio Merlini
- Discussione
- Apéritif dinatoire

Cliccare qui per visualizzare/scaricare il flyer PDF

Alla fine della conferenza sarà offerto un aperitivo.
L'ingresso è gratuito.
È gradita l'iscrizione, via e-mail, a info@eranosfoundation.org,
o telefonicamente, al numero +41 (0)91 792 20 92

Introduzione
Partendo dalla costitutiva fragilità della specie umana e dalla consapevolezza, propria dell'uomo, della morte, la conferenza intende mostrare innanzitutto come la paura sia la condizione primordiale e caratteristica dell'uomo (Freud). Il secondo - e conseguente - passaggio del discorso sarà l'analisi di come, precisamente, la paura sia stata da sempre alla base del potere e della politica, delle loro strategie "immunizzanti" e identitarie, di per sé escludenti: esempio massimo, in tal senso, è il pensiero politico di Hobbes, all'origine della formazione dello Stato Moderno. Una strategia politica che ha connotato, dunque, per molti versi la modernità e sempre riemergente, come la politica attuale (a livello mondiale) sta dimostrando. A questo tipo di politica, la lezione proverà a opporre e proporre - come terzo e ultimo passaggio - un diverso pensiero politico: un pensiero, da un lato, fondato sull'energia espansiva e affermativa della vita, lungo una filiera - esattamente opposta alla linea hobbesiana - che va da Machiavelli fino a Nietzsche; un pensiero, dall'altro lato (per qualche verso intrecciato a questa filiera), basato su una idea di relazione - sulla scia della lezione di Merleau-Ponty (anch'egli, non per caso, attento lettore di Machiavelli) - intesa come legame inscindibile, e anzi costitutivo (e dunque eminentemente includente), di ogni identità con l'"altro da sé".

Biografia e profilo del relatore
Enrica Lisciani-Petrini
insegna Filosofia teoretica presso l'Università degli Studi di Salerno. I suoi lavori ruotano attorno al pensiero filosofico otto-novecentesco, con una particolare attenzione alle riflessioni di autori come Heidegger, Bergson, Jankélévitch, Merleau-Ponty e Deleuze. I vettori tematici lungo i quali si muove la sua ricerca sono, da un lato, l'intreccio e la tensione problematica della filosofia con la politica e, in genere, le scienze dell'uomo, come la psicologia e l'antropologia; dall'altro, l'incidenza e il ruolo delle esperienze artistiche nell'orizzonte culturale novecentesco e segnatamente nella riflessione filosofica, intese come "luoghi" nei quali cogliere e interrogare i movimenti profondi del nostro tempo. In tal senso, ha dedicato una specifica attenzione all'esperienza musicale, in vista di elaborare una "filosofia dalla musica", ossia una riflessione che, a partire soprattutto dalle ricerche sul suono e sulla materia fonica delle avanguardie artistiche musicali del '900 (da Debussy ai nostri giorni), riporti il pensiero alla trama mobile e differenziata del reale. In particolare, ha concentrato la propria indagine su alcuni "snodi" teoretici &endash; i concetti di "corpo", "identità", "soggetto" e "persona" &endash;, attraverso i quali gli stessi filosofi sopra indicati operano una rottura rispetto alla tradizione; snodi che, sottoposti ad una radicale messa in questione nella loro accezione tradizionale, consentono di pervenire alla definizione di un diverso apparato categoriale, incentrato sulle nozioni di "vita" e "impersonale". Un complessivo quadro teorico che, da ultimo, si è ulteriormente ampliato nella direzione di una "filosofia della vita quotidiana".

Tra le sue pubblicazioni, ricordiamo Memoria e poesia. Bergson Jankélévitch Heidegger (1983), L'apparenza e le forme. Filosofia e musica in V. Jankélévitch (1991), Tierra en blanco. Música y pensamiento a inicios del siglo XX (1999), Il suono incrinato. Musica e filosofia nel primo Novecento (2001), La passione del mondo. Saggio su Merleau-Ponty (2002), Risonanze. Ascolto Corpo Mondo (2007), Charis. Saggio su Jnakélévitch (2012, tradotto in francese nel 2013) e Vita quotidiana. Dall'esperienza artistica al pensiero in atto (2015). Ha inoltre tradotto e/o curato le opere di Vladimir Jankélévitch Pensare la morte? (1994), La musica e l'ineffabile (1996), La morte (2009), Il non-so-che e il quasi-niente (2010), Da qualche parte nell'incompiuto (2012), Debussy e il mistero (2012), Il puro e l'impuro (2014) e L'avventura, la noia e la serietà (2018).

 

LINK: Intervista RSI Rete 2 alla professoressa Lisciani Petrini

 

Immagini della serata

...

...

..

..

 

......

 

.

......

......


.page top

PDF Flyer

.













.
.
.
Rassegna Eranos-Jung Lectures 2019, Evento 02,
Rocco Ronchi, "Libertà e paura:
la metafisica del populismo"
Conferenza, Monte Verità, venerdì 17.05.19, 1830 h

Conferenza in Italiano

 


.page Top Program 2019

Coordinate: venerdì, 17 maggio 2019, Monte Verità, 1830 Auditorio

L'edizione 2019 delle Eranos-Jung Lectures intende riflettere sulle forme della paura ai giorni nostri, ponendo le seguenti domande: di che cosa è il nome "paura", oggi? Perché ci sono momenti in cui sembra conveniente (e a chi?) alimentare il sentimento della paura attraverso una più o meno raffinata messa in scena di orizzonti della minaccia? Di che cosa è sintomo questo sentimento, quando lo avvertiamo come una costante allarmante delle nostre vite, e perché esso è sempre così disponibile a lasciarsi nutrire? Esiste un'arte della paura? Chi sono, oggi, i "signori della paura"? È attraverso uno sguardo pluridisciplinare che cercheremo di venire a capo di queste domande, con l'intenzione precisa di offrire alcuni strumenti per smascherare i meccanismi attraverso cui la paura viene provocata ad arte, cercando allo stesso tempo di comprendere quale sia la radice antropologica della paura.

Programma della serata:
-
"Libertà e paura:
..la metafisica del populismo"
. Prof. Rocco Ronchi, Università dell'Aquila
- Chairman, Fabio Merlini
- Discussione
- Apéritif dinatoire

Cliccare qui per visualizzare/scaricare il flyer PDF

Alla fine della conferenza sarà offerto un aperitivo.
L'ingresso è gratuito.
È gradita l'iscrizione, via e-mail, a info@eranosfoundation.org,
o telefonicamente, al numero +41 (0)91 792 20 92

Introduzione
Gestione, produzione controllata e amministrazione della paura caratterizzano, ad ogni latitudine, la tattica dei populismi. Ridurre il populismo ad un fenomeno di psicopatologia delle masse è però riduttivo e pericoloso. Le ragioni profonde della sua potenza reale vengono così ignorate, compromettendo anche la possibilità di elaborare una strategia efficace di resistenza. Il populismo ha invece uno statuto schiettamente metafisico. La sua radice metafisica è una precisa concezione della libertà che ha segnato la modernità fin dalla sua fondazione cartesiana. La paura è sempre stata il rovescio di questa "libertà cartesiana", l'ha accompagnata come un'ombra. Un cartesiano radicale come Hobbes ne faceva addirittura l'origine stessa dello Stato moderno e il cardine della razionalità politica. Emancipare l'uomo dal dominio della paura è stata invece la meta che la filosofia si è proposta fin dal suo esordio greco. Per questo, è stata accusata di "tracotanza" (hybris). La paura (la paura degli dei, ad esempio) definiva infatti un limite strutturale del modo d'essere dell'uomo che la filosofia sembrava voler oltrepassare, confondendo i piani dell'umano e del divino. Liberare dalla paura è il compito politico della filosofia, un compito più che mai urgente in un tempo in cui la paura è la merce più venduta nel mercato globale della comunicazione. Questo significa però problematizzare e, forse, congedare la libertà cartesiana, sorella gemella della paura. Con essa è congedata, al contempo, anche una certa immagine dell'uomo, come unità di misura del reale. La domanda è, allora: quale libertà, oltre il dominio della paura? 

Biografia e profilo del relatore
Rocco Ronchi
è docente di Filosofia teoretica presso l'Università degli Studi dell'Aquila. Tiene corsi e seminari in varie università italiane e straniere. Insegna filosofia presso l'IRPA (Istituto di ricerca di psicanalisi applicata) di Milano. Dirige la collana "Filosofia al presente" per Textus edizioni di L'Aquila e la Scuola di filosofia Praxis (Forlì). Tra le sue più recenti pubblicazioni, Come fare. Per una resistenza filosofica (2012), Gilles Deleuze (2015), Il canone minore. Verso una filosofia della natura (2017) e Bertolt Brecht (2017).

Ascolta l'intervista RSI al Prof Rocchi,
in onda su Rete2 il 21.05.2019
https://www.rsi.ch/g/11710577  

..

 

Immagini della serata

...

..
..Rocco e Cristina Ronchi a Eranos, 17 maggio 2019

 

......

 

.

......

......


.page top

PDF Program

.














.
.
Rassegna Eranos-Jung Lectures 2019, Evento 03,
LUIGI ZOJA, "La nuova paura"
Conferenza, Monte Verità, venerdì 04.10.19, 1830 h

Conferenza in Italiano

 


.page Top Program 2019

Coordinate: venerdì, 04 ottobre2019, Monte Verità, 1830 Auditorio

L'edizione 2019 delle Eranos-Jung Lectures intende riflettere sulle forme della paura ai giorni nostri, ponendo le seguenti domande: di che cosa è il nome "paura", oggi? Perché ci sono momenti in cui sembra conveniente (e a chi?) alimentare il sentimento della paura attraverso una più o meno raffinata messa in scena di orizzonti della minaccia? Di che cosa è sintomo questo sentimento, quando lo avvertiamo come una costante allarmante delle nostre vite, e perché esso è sempre così disponibile a lasciarsi nutrire? Esiste un'arte della paura? Chi sono, oggi, i "signori della paura"? È attraverso uno sguardo pluridisciplinare che cercheremo di venire a capo di queste domande, con l'intenzione precisa di offrire alcuni strumenti per smascherare i meccanismi attraverso cui la paura viene provocata ad arte, cercando allo stesso tempo di comprendere quale sia la radice antropologica della paura.

Programma della serata:
-
"La nuova Paura"
.. Prof. Luigi Zoja, IAAP, Milano
- Chairman, Fabio Merlini
- Discussione
- Apéritif dinatoire

Cliccare qui per visualizzare/scaricare il flyer PDF

Alla fine della conferenza sarà offerto un aperitivo.
L'ingresso è gratuito.
È gradita l'iscrizione, via e-mail, a info@eranosfoundation.org,
o telefonicamente, al numero +41 (0)91 792 20 92

Introduzione
txt

Biografia e profilo del relatore
XXX XXX
txt

 

 

Immagini della serata

...

...

 

......

 

.

......

......


.page top

PDF Program

.














.
.
Rassegna Eranos-Jung Lectures 2019, Evento 04,
Davide Susanetti, "Paura e coraggio della parola.
Dinamiche dell'emozione e del discorso nell'Atene classica"
Conferenza, Monte Verità, venerdì 08.11.19, 1830 h

Conferenza in Italiano

 


.page Top Program 2019

Coordinate: venerdì, 11 novembre 2019, Monte Verità, 1830 Auditorio

L'edizione 2019 delle Eranos-Jung Lectures intende riflettere sulle forme della paura ai giorni nostri, ponendo le seguenti domande: di che cosa è il nome "paura", oggi? Perché ci sono momenti in cui sembra conveniente (e a chi?) alimentare il sentimento della paura attraverso una più o meno raffinata messa in scena di orizzonti della minaccia? Di che cosa è sintomo questo sentimento, quando lo avvertiamo come una costante allarmante delle nostre vite, e perché esso è sempre così disponibile a lasciarsi nutrire? Esiste un'arte della paura? Chi sono, oggi, i "signori della paura"? È attraverso uno sguardo pluridisciplinare che cercheremo di venire a capo di queste domande, con l'intenzione precisa di offrire alcuni strumenti per smascherare i meccanismi attraverso cui la paura viene provocata ad arte, cercando allo stesso tempo di comprendere quale sia la radice antropologica della paura.

Programma della serata:
-
"Paura e coraggio della parola.
Dinamiche dell'emozione e del discorso nell'Atene classica"
. Prof. Davide Susanetti, Università di Padova
- Chairman, Fabio Merlini
- Discussione
- Apéritif dinatoire

Cliccare qui per visualizzare/scaricare il flyer PDF

Alla fine della conferenza sarà offerto un aperitivo.
L'ingresso è gratuito.
È gradita l'iscrizione, via e-mail, a info@eranosfoundation.org,
o telefonicamente, al numero +41 (0)91 792 20 92

Introduzione
txt

Biografia e profilo del relatore
XXX XXX
txt

 

 

Immagini della serata

...

...

 

......

 

.

......

......


.page top

PDF Program

.













 


.
.
Rassegna Eranos-Jung Lectures 2019, Evento 05,
Fabio Merlini, "Paura e crisi dell'interiorità"
Conferenza, Monte Verità, venerdì 06.12.19, 1830 h

Conferenza in Italiano

 


.page Top Program 2019

Coordinate: venerdì, dd mmmm2019, Monte Verità, 1830 Auditorio

L'edizione 2019 delle Eranos-Jung Lectures intende riflettere sulle forme della paura ai giorni nostri, ponendo le seguenti domande: di che cosa è il nome "paura", oggi? Perché ci sono momenti in cui sembra conveniente (e a chi?) alimentare il sentimento della paura attraverso una più o meno raffinata messa in scena di orizzonti della minaccia? Di che cosa è sintomo questo sentimento, quando lo avvertiamo come una costante allarmante delle nostre vite, e perché esso è sempre così disponibile a lasciarsi nutrire? Esiste un'arte della paura? Chi sono, oggi, i "signori della paura"? È attraverso uno sguardo pluridisciplinare che cercheremo di venire a capo di queste domande, con l'intenzione precisa di offrire alcuni strumenti per smascherare i meccanismi attraverso cui la paura viene provocata ad arte, cercando allo stesso tempo di comprendere quale sia la radice antropologica della paura.

Programma della serata:
-
"Paura e crisi dell'interiorità"
.. Prof. Fabio Merlini, IUFFP Lugano, Eranos
- Chairman, Nnnn Nnnn
- Discussione
- Apéritif dinatoire

Cliccare qui per visualizzare/scaricare il flyer PDF

Alla fine della conferenza sarà offerto un aperitivo.
L'ingresso è gratuito.
È gradita l'iscrizione, via e-mail, a info@eranosfoundation.org,
o telefonicamente, al numero +41 (0)91 792 20 92

Introduzione
txt

Biografia e profilo del relatore
XXX XXX
txt

 

 

Immagini della serata

...

...

 

......

 

.

......

......


.page top

PDF Program

.














..
.
Rassegna Eranos-Jung Lectures 2019, Evento 06,
NAME, "Title"
Conferenza, Monte Verità, venerdì dd.mm.19, 1830 h

Conferenza in Italiano

 


.page Top Program 2019

Coordinate: venerdì, dd mmmm2019, Monte Verità, 1830 Auditorio

L'edizione 2019 delle Eranos-Jung Lectures intende riflettere sulle forme della paura ai giorni nostri, ponendo le seguenti domande: di che cosa è il nome "paura", oggi? Perché ci sono momenti in cui sembra conveniente (e a chi?) alimentare il sentimento della paura attraverso una più o meno raffinata messa in scena di orizzonti della minaccia? Di che cosa è sintomo questo sentimento, quando lo avvertiamo come una costante allarmante delle nostre vite, e perché esso è sempre così disponibile a lasciarsi nutrire? Esiste un'arte della paura? Chi sono, oggi, i "signori della paura"? È attraverso uno sguardo pluridisciplinare che cercheremo di venire a capo di queste domande, con l'intenzione precisa di offrire alcuni strumenti per smascherare i meccanismi attraverso cui la paura viene provocata ad arte, cercando allo stesso tempo di comprendere quale sia la radice antropologica della paura.

Programma della serata:
-
"Title Line 1
..Title Kine 2"
. PROF. NN NNN, Affiliation
- Chairman, Fabio Merlini
- Discussione
- Apéritif dinatoire

Cliccare qui per visualizzare/scaricare il flyer PDF

Alla fine della conferenza sarà offerto un aperitivo.
L'ingresso è gratuito.
È gradita l'iscrizione, via e-mail, a info@eranosfoundation.org,
o telefonicamente, al numero +41 (0)91 792 20 92

Introduzione
txt

Biografia e profilo del relatore
XXX XXX
txt

 

 

Immagini della serata

...

...

 

......

 

.

......

......


.page top

PDF Program

.













 



.
PLACEHOLDER
.
PLACEHOLDER.
.
.
Eranos Tagung 2019: Programma/Program
I Nomi dell'Assoluto
The Names of The Absolute.
Les Noms de l'Absolu
.

September 04-07, Eranos Moscia,
Con traduzione simultanea dall'inglese e francese all'italiano 
Simultaneous translation from Italian or French to English will be provided

 


.page Top Program 2019

Coordinates / coordinate:
September 04-07, Eranos Moscia (Open to registered / invited Public)

CLICK Here for Abstracts + Faculy
Clicca x Programma con Abstracts e Faculty (PDF)

Iscrizione obbligatoria | Registration is required
(vedi sotto)
...................(see below)

Faculty list:
- Hervé Clerc (Agence France-Presse),
- Adriano Fabris (Università di Pisa),
- Franco Ferrari (Università di Salerno),
- Franco Giudice (Università di Bergamo),
- Grazia Shögen Marchianò  (Fondo Scritti Elémire Zolla, Montepulciano),
- Silvano Tagliagambe (Università di Sassari),
- Amelia Valtolina (Università di Bergamo),
- Giovanni Ventimiglia (Universität Luzern),
- Vana Xenou (National Technical University of Athens NTUA),
- Paolo Zellini (Università degli Studi di Roma "Tor Vergata")

Synopsis
.
Dio, Essere, Uno, Tutto, Principio, Eternità, Origine: sono nomi attraverso i quali nei secoli si è cercato di nominare qualcosa che è al di là del visibile, e forse della ragione, e tuttavia lo istituisce e compenetra dandogli forma e senso. Qualcosa che risiede però anche sempre oltre le nostre capacità cognitive, logiche e razionali, e che tuttavia non è del tutto precluso all'esperienza o all'intuizione: un fondamento con il quale la ragione e la conoscenza non smettono di confrontarsi, senza però mai riuscire a venirne a capo per una incommensurabilità che mette in gioco la nostra stessa finitudine. Quanti e quali nomi sono stati dati all'"Assoluto"? A che cosa risponde questa necessità di nominare ciò che la conoscenza incontra come non padroneggiabile e in ultima analisi inconoscibile?

God, Being, One, All, Beginnings, Eternity, Origin - these are names through which, over the centuries, humanity has tried to name something that is beyond the visible (and perhaps beyond reason) and yet establishes and penetrates it, giving it form and meaning. Something which, however, always resides beyond our cognitive, logical, and rational capacities, and which nevertheless is not completely precluded from experience or intuition: a foundation with which reason and knowledge never cease to confront each other, but never succeed in coming to terms with it because of an incommensurability that puts our own finitude into play. How many and which names have been given to the 'Absolute'? What does this need to name what knowledge meets as unmanageable and ultimately unknowable answer?

Dieu, être, Un, Tout, Principe, éternité, Origine : ce sont des noms à travers lesquels, au cours des siècles, nous avons essayé de nommer quelque chose qui est au-delà du visible et peut-être au-delà de la raison, mais qui l'établit et le pénètre, lui donnant forme et sens. Quelque chose qui, cependant, se situe toujours au-delà de nos capacités cognitives, logiques et rationnelles, et qui, cependant, n'est pas complètement exclu de l'expérience ou de l'intuition : un fondement sur lequel la raison et la connaissance ne cessent de s'affronter, mais ne parviennent jamais à l'accepter pour une incommensurable qui met notre propre finitude en jeu. Combien et quels noms ont été donnés à l' « Absolu » ? Qu'est-ce qu'il faut faire pour nommer ce que le savoir rencontre comme une réponse ingérable et finalement inconnaissable ?

 

Iscrizioni
Il Convegno è a numero chiuso. Per questa ragione, l'iscrizione è obbligatoria.:
info@eranosfoundation.org, o telefonicamente, al numero +41 (0)91 792 20 92
La quota di partecipazione è di CHF 50.- per l'intero Convegno e di CHF 25.- per le singole giornate.

Trasporto.
A Eranos non vi sono parcheggi per automobili. È possibile raggiungere Eranos con bus (n. 316) o il taxi da Ascona (
Pranzi.
Per chi lo desideri, vi è la possibilità di pranzare a Eranos nei giorni di venerdì e sabato. L'iscrizione al pranzo è, in tal caso, obbligatoria e da effettuarsi anticipatamente La quota di adesione è di CHF 30.- per ogni singolo pranzo.
.
Traduzione.
È prevista una traduzione simultanea dall'inglese e francese all'italiano

Registration
Please note that the Conference has limited places. For this reason, advanced registration is required:
info@eranosfoundation.org, or by phone at +41 (0) 91 792 20 92
The registration fee is CHF 50.- for the entire Conference and CHF 25.- for single sessions.

Transport.
Please, note that there are no parking places at Eranos. You may reach Eranos from Ascona by bus (no. 316) or by taxi cab.

Lunches.
Those who are interested may have lunch at Eranos on Friday and Saturday. Advance registration to the lunches is required; the registration fee is CHF 30.- per day.
.
Translation.
A simultaneous translation from Italian into English will be provided.

 

.page Top Program 2019
**********************************************************************************************

Program / Programma
traduzione simultanea // simultaneous translation

Mercoledì 04 settembre / Wednesday , September 4th

10.00-18.00 Eranos Moscia
.....................Arrivals and Welcome

Mercoledì 04 settembre / Wednesday , September 4th

12.30-14.00 Eranos Moscia
.....................Lunch

13.00-14.00 Eranos Moscia
.....................Registration

14.00-14.30 Fabio Merlini (Eranos F.) ; Panos Manziaras (Braillard F.)
.....................Opening of the congress

14.30-15.30 Nnn Nnn (Affiliation) Part I
....................Title EN
....................Title IT
.................... (Lecture in English, translated into Italian)

15.30-16.00 Coffee Break

16.00-17.00 Nnn Nnn (Affiliation) Part I
....................
17.00-17.30 Discussion

19.30-22.30 Hotel Castello Seeschloss Ascona
.....................Aperitif and Welcome Dinner

Giovedì, 05 settembre / Thursday, September 5th

09.30-10.30 Nnn Nnn (Affiliation) Part I
....................Title EN
....................Title IT
.................... (Lecture in English, translated into Italian)

10.30-11.00 Eranos Moscia Coffee Break

11.00-12.00 Nnn Nnn (Affiliation) Part II
..................
12.00-12.30 Discussion

12.30-14.30 Casa Gabriella:
....................Pranzo / Lunch (speakers only)

14.30-15.30 Nnn Nnn (Affiliation) Part I
....................Title EN
....................Title IT
....................(Lecture in English, translated into Italian)

15.30-16.00 Pausa caffè / Coffee break

16.00-17.00 Nnn Nnn (Affiliation) Part II
....................
17.00-17.30 Discussion

19.30-20.30 Casa Gabriella: Cena / Dinner (speakers only)

 

Venerdì, 06 settembre / Friday, September 6th

9.30-10.30 Nnn Nnn (Affiliation) Part I
....................Title EN
....................Title IT
....................(Lecture in English, translated into Italian)

10.30-11.00 Pausa caffè / Coffee break

11.00-12.00 Nnn Nnn (Affiliation) Part II

12.00-12:30 Discussione / Discussion

13.00-14.30 Pausa pranzo / Lunch break

14.30-15.30 Nnn Nnn (Affiliation) Part I
....................Title EN
....................Title IT
....................(Lecture in English, translated into Italian)

15.30-16.00 Pausa caffè / Coffee break

16.00-17.00 Nnn Nnn (Affiliation) Part II

17.00-17.30 Discussione / Discussion

 19.30-20.30 Casa Gabriella: Cena / Dinner (speakers only)

Sabato, 07 settembre / Saturday, September 7th

9.30-10.30 Nnn Nnn (Affiliation) Part I
.................. .Title EN
....................Title IT
....................(Lecture in English, translated into Italian)

10.30-11.00 Pausa caffè / Coffee break

11.00-12.00 Nnn Nnn (Affiliation) Part II

12.00-12:30 Discussione / Discussion

13.00-14.30 Pausa pranzo / Lunch break

14.30-15.30 Nnn Nnn (Affiliation) Part I
....................Title EN
....................Title IT
....................(Lecture in English, translated into Italian)

15.30-16.00 Pausa caffè / Coffee break

16.00-17.00 Nnn Nnn (Affiliation) Part II
17.00-17.30 Discussione / Discussion

19.30-20.30 Casa Gabriella: Cena / Dinner (speakers only)

 

 

.page Top Program 2019  

**********************************************************************************************

Profiles of Faculty and Abstracts

Relatori e Abstract / Lecturers and Abstracts / Conférenciers et résumés

 ********************************************

- Titre

- Title

- Titolo

NameAuthor

TXT Abstract

TXT ProfileAuthor

 

********************************************

- Titre

- Title

- Titolo

NameAuthor

TXT Abstract

TXT ProfileAuthor

 ********************************************

- Titre

- Title

- Titolo

NameAuthor

TXT Abstract

TXT ProfileAuthor

 ********************************************

- Titre

- Title

- Titolo

NameAuthor

TXT Abstract

TXT ProfileAuthor

 ********************************************

- Titre

- Title

- Titolo

NameAuthor

TXT Abstract

TXT ProfileAuthor

 ********************************************

- Titre

- Title

- Titolo

NameAuthor

TXT Abstract

TXT ProfileAuthor

 

  ********************************************

 

**********************************************************************************************

 Selected pictures

..

...

...

...

...

...

...

...

...

...

..

..

 

.

.

.


.page top

PDF Flyer

Faculty + Abstracts






.


.







 

 

 



.page top

PDF Flyer

Faculty + Abstracts






.


.







 

 

 



.page top

PDF Flyer

Faculty + Abstracts






.


.







 

 

 



.page top

PDF Flyer

Faculty + Abstracts






.


.







 

 

 


.

.
Rassegna Eranos school 2019: Evento 01
AAVV, "L'arte di C. G. Jung",
AAVV, "The Art of C.G Jung"

Monte Verità, 25.05.2018, 14:00 - 18:00

In collaboration with Foundation of the Works of C.G. Jung, Zürich

 


.page Top Program 2019

Coordinate: sabato 25 maggio 2019, 14:00 -18:00,
Monte Verità, Ascona, Sala Balint
Conferenza in lingua originale con traduzione simultanea EN-IT
Conference in original language (simultaneous translation IT-EN)

Programma / Program
Relatori / Speakers
- Thomas Fischer; Foundation of the Works of CG Jung, Zürich
- Bettina Kaufmann, Foundation of the Works of CG Jung, Zürich
- Romano Madera, Università degli studi Milano Bicocca

Clicca per la locandina / Click to download the PDF

Iscrizione
l'iscrizione è è necessaria
- via e-mail, a info@eranosfoundation.org, o
- telefonicamente, al numero +41 (0) 91 792 20 92.
il costo è di 20 fr. / partecipante

Introduzione / introduction
Per Carl Gustav Jung l'arte fu l'amorosa compagna segreta di tutta la vita. Disegnò, dipinse, scolpì, intagliò il legno, progettò architetture con la maestria e la versatilità di un artista rinascimentale. Pochissimi, tuttavia, ne conoscevano il talento fuori del comune, perché egli decise di non rendere pubbliche le sue opere. Il mondo rimase quindi stupefatto quando nel 2009, a quasi cinquant'anni dalla morte, venne dato alle stampe Il Libro rosso, l'inedito forse più strabiliante dell'intero Novecento, dove Jung calligrafò la sua potente visione dell'inconscio, illustrandola con tavole degne della migliore tradizione miniaturistica del Medioevo. Da allora, l'artista che non volle mai chiamarsi tale occupa il posto che gli spetta anche nella storia dell'arte, oltre che nel pensiero contemporaneo. Ma molto rimaneva da scoprire. Al desiderio di ammirare finalmente i tesori mai usciti dagli archivi di famiglia risponde, ora, L'arte di C.G. Jung, recentemente edito dalla Fondazione delle Opere di C.G. Jung.

The landmark publication of C.G. Jung's The Red Book in 2009 spurred enormous interest in Jung - not just as a founding figure in modern psychology but also as a creative man with tremendous figurative and ornamental flair and a vibrant eye for colour. Expanding beyond that singular achievement, The Art of C.G. Jung presents a comprehensive display of Jung's creative legacy, exploring through text and image Jung's encounters with visual art as maker, collector, and viewer. While in his lifetime Jung did not wish to be considered an "artist" and published his visual work anonymously, the images reproduced here demonstrate the attainment of fully realised artistic ambitions. Edited by the Foundation of the Works of C.G. Jung, The Art of C.G. Jung beautifully mirrors the intellectual and personal development so renowned in Jung's writings. 

Note sui relatori / Profile of speakers

Thomas Fischer

Ph.D., dirige dal 2013 la Foundation of the Works of C.G. Jung, Zurigo. Ha studiato storia, scienze politiche e diritto pubblico e internazionale presso le Università di Zurigo e Bruxelles, specializzandosi in storia diplomatica della guerra fredda. Ha svolto attività didattica e di ricerca presso istituti universitari a Zurigo, Beirut, Vienna, Helsinki e Ginevra. Pronipote di C.G. Jung e Emma Jung, è co-curatore de L'arte di C.G. Jung, apparso anche in italiano per Bollati Boringhieri (2019).

Bettina Kaufmann

Ph.D., collaboratrice della Foundation of the Works of C.G. Jung, Zurigo, dal 2013, ha studiato storia dell'arte, giornalismo e diritto costituzionale e internazionale presso le Università di Friburgo, Siena, Madrid, Boston e Oslo. Lavora come scrittrice freelance e svolge attività di ricerca sulla provenienza delle opere d'arte. È co-curatrice de L'arte di C.G. Jung, apparso anche in italiano per Bollati Boringhieri (2019).

Romano Màdera

È ordinario di Filosofia Morale e di Pratiche Filosofiche presso l'Università di Milano-Bicocca. Membro delle associazioni di psicologia analitica AIPA (italiana) e IAAP (internazionale), del Laboratorio Analitico delle Immagini (LAI) e della redazione della Rivista di Psicologia Analitica, ha fondato la Scuola Superiore di Pratiche Filosofiche "Philo" e ha chiamato la sua proposta nel campo della ricerca della cura del senso "analisi biografica a orientamento filosofico". Autore di numerosi saggi sulla confluenza di filosofia, religione e psicologia analitica, tra i suoi lavori di argomento junghiano ricordiamo Carl Gustav Jung: biografia e teoria (1998), La carta del senso: psicologia del profondo e vita filosofica (2012) e Carl Gustav Jung: l'opera al rosso (2016).

 

Immagini

...

...

...

..

..

 

 

......

......

......

......

......

......


.page top

PDF Program













.

.
.
.
Rassegna Eranos school 2019: Evento 02
AAVV, "Mundaneum. Oriente e Occidente nel mondo globale",
AAVV, "'Mundaneum - East and West in the Global World'"

Monte Verità, 19.10.2018, 10:00

In collaboration with: Fondazione Monte Verità, Ascona; Academy for Psychology of the Heart, Guangdong, China; Institute of Analytical Psychology, City University of Macau, China

 


.page Top Program 2019

Coordinate: sabato19 ottobre 2019, 10:00,-17:00,
Monte Verità, Ascona, Sala Balint
Conferenza in lingua originale con traduzione simultanea EN-IT
Cionference in original language (simultaneous translation IT-EN)

Programma / Program
Relatori / Speakers
- Lucio Caracciolo, LUISS "Guido Carli", Roma
- Fabio Merlini, Eranos Foundation
- Heyong Shen, City University Macau, China
- Matteo Vegetti, Accademia Architettura, USI, Mendrision
- Zhang Wenzhi, Shandong University, China

seguirà un aperitivo per i partecipanti

Clicca per la locandina / Click to download the PDF

Iscrizione
l'iscrizione è è necessaria
- via e-mail, a info@eranosfoundation.org, o
- telefonicamente, al numero +41 (0) 91 792 20 92.
il costo è di 20 fr. / partecipante

Introduzione / introduction
"Mundaneum" - dal nome scelto da Le Corbusier e Otlet per un centro culturale mondiale situato a Ginevra - è il titolo di un ciclo di appuntamenti dedicati alle trasformazioni del mondo globale e alle sfide che lo investono; un luogo di incontro tra discipline diverse, un laboratorio pubblico di idee per conoscere e comprendere il presente.
'Mundaneum' - from the name chosen by Le Corbusier and Otlet for a world cultural centre located in Geneva - is the title of a series of events dedicated to the transformations of the global world and the challenges that affect it; a meeting place for different disciplines, a public laboratory of ideas to know and understand the present.

Note sui relatori / Profile of Speakers

txt

 

txt

txt

 

 

Immagini

.....

.....

.....

.....

.....

.....

...

 

 

......

......

......

......

......

......


.page top

PDF Program













.


.
.
.
Rassegna Eranos school 2019: Evento 03
NNN NNN, "Title",
Workshop,
Eranos, dd.mm.19, 09:00 - 18:00

short title

 


.page Top Program 2019

Coordinate: dddd dd mmmm 2019, hh:00,-hh:00 Casa Eranos, Moscia

Programma:
- Name (IAffliliation): Title

Clicca qui per visualizzare la locandina

Iscrizione.
Il costo di iscrizione al seminario è di CHF 80.-
Il seminario è a numero chiuso, riservato a un numero massimo di 40 partecipanti; l'iscrizione è pertanto obbligatoria (da effettuarsi non oltre mercoledì 7 marzo 2018).
via e-mail, a 
info@eranosfoundation.org, o
telefonicamente, al numero +41 (0) 91 792 20 92.

Pranzo.
Per chi lo desiderasse, è prevista la possibilità di un pranzo in loco, esclusivamente previa prenotazione, a un costo di CHF 25.-

Trasporto.
Vi ricordiamo che a Casa Eranos non vi sono posteggi. Per chi lo desideri, vi è la possibilità di raggiungere Eranos con il bus (316) da Ascona.

ATTENZIONE (per persone con disabilità motorie):
la configurazione particolarmente scoscesa ed i vicoli stretti della proprietà Eranos a Moscia non permettono un accesso facilitato alle persone con handicap di mobilità. Chi si trovasse in tale situazione è pregato gentilmente di contattare la Fondazione (vedi sopra) prima di pianificare una propria presenza ad un evento Eranos a Moscia.

Introduzione
txt

 

Programma
txt

Note sul relatore:
txt

Immagini

...

......

......

......

......

......

......


.page top

PDF Program

.
.

.

.


.
.
PLACEHOLDER
.
.
PLACEHOLDER
.
.
.
PLACEHOLDER
..
.

TABELLA ESC 08.


Eranos Special event 19-01:
L'interiorità nell'epoca della distrazione
F. Merlini

27 gennaio 2019, Teatro San Materno Ascona , h 17:00

 



.page Top Program 2019

Coordinate:
Teatro San Materno Ascona, Via oLsone 3, Ascona, ore 1700
Prenotazioni: 079 646 1614,
oppure www.teatrosanmaterno.ch
Entrata fr 10.-;
Riduzione a fr 5.- per AVS, studenti apprendisti ecc.
Entrata libera per giovani fino a 16 anni e per giornalisti accreditati

click here to visualise the PDF Flyer

L'Interiorità nell'epoca della distrazione

Conferenza-riflessioni con Fabio Merlini

Sinopsi
Che cosa intendiamo quando parliamo di "interiorità"? A quale risorsa esattamente facciamo riferimento? E poi: si tratta veramente di una risorsa?

Siamo soggetti a una forma di distrazione, oggi, che assume addirittura il significato di un'astuzia funzionale alla produzione di valore economico, tanto essa assicura la nostra ricettività ovunque messaggi, informazioni, immagini, compiti e prestazioni lo richiedano. I mezzi attraverso cui comunichiamo, lavoriamo e ci informiamo, con la loro pervasività, definiscono spazi schizotopici in cui siamo sempre anche altrove rispetto al luogo in cui ci troviamo fisicamente. In questo quadro, essere continuamente distratti significa "vivere fuori di sé", attraverso un'estroversione dove perlopiù l'esperienza del tempo fruibile ha il carattere della discontinuità e della frammentazione. Che ne è, in questo quadro, dell'interiorità e in che senso la sua educazione dovrebbe costituire un antidoto alla dispersione del sé nel flusso della rete?

Profilo del relatore
Fabio Merlini, nato a Minusio, Direttore regionale della sede della Svizzera Italiana dell'Istituto Universitario federale per la Formazione Professionale, ha insegnato filosofia della cultura ed epistemologia delle scienze umane presso l'Università di Losanna e in altre università. Dal 2010 presiede la Fondazione Eranos e per l'editore Rosenberg & Sellier di Torino dirige la collana I Saggi di Eranos. Tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo L'époque de la performance insignifiante. Réflexions sur la ie désorientée (2011), Schizotopies. Essai sur l'espace de la mobilisation (2013), L'architettura inefficiente (con Luigi Snozzi, 2014), Ubicumque. Saggio sul tempo e lo spazio della mobilitazione (2015) e Catastrofi dell'immediatezza (con Silvano Tagliagambe, 2016).

 

 

entrata libera

 

 

 


.page top

PDF program

 

jung.jpg.



Eranos Special event 19-02:
Conferenza Stampa: presentazione nuova casa editrice
"Aragno Eranos Ascona"

29 marzo 2019, Ascona, h 10:30, Collegio Papio

 



.page Top Program 2019

Coordinates:
29.03.19, ore 1030, Collegio Papio, Sala Rossa.

Visualizzare la Cartella Stampa

Conferenza Stampa: Presentazione della nuova casa editrice
"Aragno-Eranos Ascona"

Nell'ambito delle iniziative di rilancio della Fondazione Eranos di Ascona, l'editore e imprenditore torinese Nino Aragno avvierà una nuova Casa Editrice, Aragno Eranos Ascona, con sede ad Ascona, la cui missione principale è la valorizzazione del ricchissimo archivio di proprietà della Fondazione.
Potranno così vedere la luce i carteggi tra alcuni grandi protagonisti della cultura novecentesca coinvolti nelle Tagungen (Convegni) di Eranos tra gli anni Trenta e gli anni Ottanta (C.G. Jung, Henry Corbin, il premio Nobel per la fisica Erwin Schrödinger, Mircea Eliade, Karl Kerényi, James Hillman, Gershom Scholem, Adolf Portmann ecc.).
Ma non solo: saranno pubblicati anche testi inediti, materiali iconografici e alcuni dei saggi contenuti negli Jahrbücher (Annali) di Eranos, ormai sempre più introvabili. Si tratterà di edizioni bilingue, edite in lingua originale con traduzione italiana, comprensive di una nota introduttiva e di un breve testo di contestualizzazione tematica.

 Alla conferenza stampa interverranno:

- Manuele Bertoli, consigliere di Stato
- Luca Pissoglio, sindaco di Ascona
- Fabio Merlini, presidente della Fondazione Eranos
- Armando Torno, professore, editorialista e saggista
- Nino Aragno, editore

 

In particolare, Armando Torno proporrà un intervento sui grandi centri culturali europei del 900, mentre Nino Aragno illustrerà le motivazioni che lo hanno spinto ad avviare la nuova Casa Editrice a sostegno del patrimonio archivistico della Fondazione Eranos di Ascona.

All'evento presenzieranno anche i membri del Consiglio di Fondazione e gli sponsor istituzionali privati.

Per informazioni, contattare il presidente della Fondazione Eranos, Fabio Merlini:
e-mail: fabio.merlini@iuffp.swiss

entrata libera

Immagini

...

...

..

 

 

 


.page top



PDF Cartella stampa

 

jung.jpg.


Eranos Special event 19-02:
Title
Author(s)

Date

 



.page top Program 2019

Coordinates:
dd mmm yyyy, Casa Eranos Moscia
click here to visualise the PDF Flyer

Introduction:
ttt

Program:
ttt

Costs Registration Logistics etc.:
.
tttt
.

Travel: ttt

Profile of Author/speaker:
ttt

Cliccate qui per lasciare un vostro commento sul Guest Book


.page top

PDF program

 

.


Eranos Eranos Special event 19-03:
Title
Author(s)

Date

 



.page top Program 2019

Coordinates:
dd mmm yyyy, Casa Eranos Moscia
click here to visualise the PDF Flyer

Introduction:
ttt

Program:
ttt

Costs Registration Logistics etc.:
.
tttt
.

Travel: ttt

Profile of Author/speaker:
ttt

Cliccate qui per lasciare un vostro commento sul Guest Book


.page top

PDF program

 

.


Eranos Special event 19-04:
Title
Author(s)

Date

 



.page top Program 2019

Coordinates:
dd mmm yyyy, Casa Eranos Moscia
click here to visualise the PDF Flyer

Introduction:
ttt

Program:
ttt

Costs Registration Logistics etc.:
.
tttt
.

Travel: ttt

Profile of Author/speaker:
ttt

Cliccate qui per lasciare un vostro commento sul Guest Book


.page top

PDF program

 

.


Eranos Special event 19-05:
Title
Author(s)

Date

 



.page top Program 2016

Coordinates:
dd mmm yyyy, Casa Eranos Moscia
click here to visualise the PDF Flyer

Introduction:
ttt

Program:
ttt

Costs Registration Logistics etc.:
.
tttt
.

Travel: ttt

Profile of Author/speaker:
ttt

Cliccate qui per lasciare un vostro commento sul Guest Book


.page top

PDF program

 

.


Eranos Publications 2018:
Pubblicazioni Eranos 2018©

.page top Program 2016
.
- Eranos Yearbook No. xx
- Collana Eranos 2018
.

.page top


Eranos Yearbook No xx years xxx:
title

.....


. list top publications 2016.
.
Coordinates:

Authors:

ttt

Publisher:

ttt

ISBN:

nnn

Pages:

nnn

Publication Date:

dd mmm yyyyy

Format:

Hardback

Price:

nn.- Sfr (indicative)

ORDER:

gisela.binda@eranosfoundation.org

.
Introduction:
ttt

Contents:
yyy ttt

yyy ttt

Cliccate qui per lasciare un vostro commento sul Guest Book


. list top.

.

.

..

.

.

.

 


Collana Eranos 2018
.

.....


. list top Publications 2012

Coordinates:

Authors:

nnn

Publisher:

nnn

ISBN:

nnn

Pages:

nnn

Publication Date:

nnn

Format:

nnn

Price:

nnn

ORDER:

nnn

Introduzione:
ttt

Contenuti:
-
ttt

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Cliccate qui per lasciare un vostro commento sul Guest Book


. list top

 

.

.

.